La UILTuCS Emilia-Romagna si prefigge di rappresentare le lavoratrici e i lavoratori del terziario. Dare forza al lavoro.

Indirizzo
Via delle Lame, 98 – 40121 – BOLOGNA (BO)

Informazioni per i contatti
Email: [email protected]
PEC: [email protected]
Telefono: 051/550502
Fax: 051/550918

Altre informazioni
E’ aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 (festivi esclusi)

Telefono 051/550502 – Fax 051/550918

Image Alt

UILTuCS ER

  /  Notizie   /  Normativa UNI ISO 45001

Normativa UNI ISO 45001

Sviluppata con il contributo di esperti provenienti da oltre 70 Paesi, la norma UNI ISO 45001:2018, è il punto di riferimento per tutte le aziende che scelgono di certificare il proprio sistema di gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro.

Si applica a qualsiasi azienda, indipendentemente dalle dimensioni, dal settore di appartenenza e dalla natura dell’attività che svolge, ed è stata sviluppata per essere integrata nei processi di gestione già esistenti ( UNI ISO 9001 – gestione qualità e UNIEN ISO 14001 – gestione ambientale) .

Dalla riduzione degli infortuni all’aumento della produttività tanti potenziali benefici.

I potenziali benefici derivanti dall’applicazione della norma includono la riduzione degli infortuni sul lavoro e degli incidenti, il miglioramento dell’efficienza dei processi aziendali, la riduzione dei costi dei premi assicurativi, la creazione di una cultura della prevenzione, della salute e della sicurezza che incoraggi i lavoratori a svolgere un ruolo attivo, un miglioramento del morale dei lavoratori, il maggiore impegno dei vertici aziendali a migliorare le performance di salute e sicurezza sul lavoro, la capacità di soddisfare gli obblighi legali e normativi dell’organizzazione e un miglioramento dell’immagine e della reputazione delle imprese.

Novità degna di nota della norma è costituita dall’aver previsto un maggiore coinvolgimento dei lavoratori, nei confronti dei quali l’azienda è tenuta ad attivare processi di consultazione e partecipazione.

Questo risultato si è raggiunto grazie anche alla forte spinta esercitata dai Sindacati Confederali Italiani, del Sindacato Europeo e del sindacato Mondiale.

In allegato a questo articolo potete trovare la brochure UNI.